Disfunzione Erettile

La disfunzione erettile è un disturbo che interessa gli uomini. È bene innanzitutto sottolineare che non è una malattia, ma un sintomo che può rivelare la presenza di altre patologie (alterazioni cardiovascolari, problemi endocrino-metabolici, diabete, malattie neurologiche). I soggetti con disfunzione erettile possono faticare sia ad avere un’erezione del pene sia a mantenerla. Se la disfunzione erettile ha origine organica inoltre, l’uomo presenta una riduzione delle erezioni spontanee mattutine, il cui scopo è la ri-ossigenazione del pene. L’incidenza del disturbo aumenta con l’avanzare dell’età: la metà degli uomini tra i 50 e i 60 anni ne sono colpiti.

La disfunzione erettile ha un impatto negativo sull’autostima dell’uomo in quanto maschio con possibili ripercussioni sulla vita quotidiana in termini di benessere, umore e resa lavorativa. Le ripercussioni possono aversi anche sul partner, che può sentirsi rifiutato o non desiderato, con conseguenti tensioni di coppia. Sebbene per molti uomini sia molto difficile, in presenza di questo sintomo è fondamentale parlare con un medico specialista in urologia-andrologia. Questi ricercherà nella storia medica del paziente eventuali fattori di rischio per la disfunzione erettile, come per esempio diabete, malattie cardiovascolari o neurologiche o problemi psicologici. Il paziente verrà poi sottoposto ad alcuni esami del sangue come la glicemia, il profilo lipidico e il testosterone totale. Questi esami insieme alla storia clinica e a una visita generale approfondita, anche all’apparato riproduttivo, permettono di fare una prima diagnosi e avviare un percorso terapeutico.

Hai qualche domanda o vuoi prenotare una visita?