Laser al Tullio

L’ipertrofia prostatica benigna è una patologia caratterizzata dall’ingrossamento della ghiandola prostatica: L’incremento volumetrico della prostata comporta una compressione del canale uretrale ed una sua parziale ostruzione con incapacità di urinare».

Oggi il Laser al Tullio permette un approccio endoscopico alla patologia ipertrofica della prostata minivasivo con notevoli vantaggi.
Il ridotto sanguinamento perioperatorio comporta un minor ricorso a trasfusioni di sangue.
Risulta perciò particolarmente indicata per pazienti in terapia con farmaci antiaggreganti o anticoagulanti che devono comunque sottoporsi all’intervento.

Un altro vantaggio risiede nella riduzione dei tempi di cateterizzazione, proprio in funzione del ridotto sanguinamento, il catetere vescicale può essere rimosso prima riducendo così il disagio del paziente. È una procedura che offre il maggior beneficio a fronte del minor costo in termini di potenziali problematiche post chirurgiche e anestesiologiche.

Hai qualche domanda o vuoi prenotare una visita?